Evita gli sprechi, ripara la casa dal caldo e dal freddo.

Sapete perché i tuareg si vestono di lana nel deserto del Sahara? La lana è un eccellente isolante termico, motivo per il quale il cappotto termico nelle abitazioni sfrutta lo stesso ragionamento, e funziona!

La facciata di una casa esposta a sud, in estate, può raggiungere i 40°, e 60° e più se è scura, calore che senza un cappotto termico viene trasferito all’interno. In inverno invece, il mancato isolamento termico favorisce la dispersione del calore dall’interno all’esterno, con conseguenze negative sulla temperatura della casa e sul portafoglio. Un intervento di protezione eseguito il più presto possibile aumenta il comfort dell’abitazione e comporta un rilevante risparmio in termini di energia per il condizionamento, dal 30 al 50 %.

  • Quando è meglio eseguire i lavori?

Sicuramente vanno e evitati i mesi più freddi: inizio primavera e fine autunno sono le stagioni ideali.

  • Quali materiali e marchi usare?

Non affidatevi a ditte improvvisate, controllate che i materiali siano di marchi primari. Per ottenere un risultato ottimale il rivestimento dev’essere eseguito alla perfezione.

  • Quant’è ingombrante il cappotto termico?

Bastano circa dai 12 ai 16 centimetri di spessore per isolare in modo ideale la nostra casa.

  • Le intemperie possono danneggiare il cappotto?

Si, a maggior ragione se i materiali impiegati sono scarsi e non si rafforzano le pareti più esposte con reti e rasature particolari della superficie. Per stare veramente al sicuro si può pensare di stipulare una polizza assicurativa che si assuma questo tipo di rischio: normalmente le garanzie incluse col montaggio riguardano solo i difetti di posa o i difetti del materiale.

  • Facciata: non basta dipingerla

In un’ottica di risparmio energetico la realizzazione del cappotto dovrebbe essere resa obbligatoria (attualmente non lo è) quando si interviene per il rifacimento di una facciata. Anche perché, a conti fatti, conviene: ridipingere la facciata costa circa 15 euro al metro quadrato, e il risparmio fiscale concesso è del 50 %; posare il cappotto termico costa di più, ma il recupero fiscale è del 65%.

Recent Posts